Contrazioni in gravidanza: descrizione, dolori e come riconoscere le contrazioni del travaglio?

Contrazioni in gravidanza

Sei incinta e ogni volta che provi un dolore addominale temi di partorire? OhMyMag ti aiuta a distinguere tra vero e falso…

Descrizione della contrazione durante la gravidanza

L’espressione "contrazione della gravidanza" definisce la contrazione dell’utero. Infatti puoi avvertire le contrazioni durante tutta la gravidanza senza che siano allarmanti. L’utero si dilata, si indurisce e distende adattandosi alla crescita del bebè.

Questi movimenti possono essere accompagnati dal dolore. Spesso è avvertito nella parte bassa della pancia, mentre alla fine della gravidanza lo si percepisce anche alla base della schiena o ai reni.

Infatti la testa del bebè è appoggiata all’osso sacro, che è molto innervato, e le sensazioni spiacevoli si diffondono in tutta la colonna vertebrale e nel bacino.

Dolori delle contrazioni durante la gravidanza

L’intensità del dolore può variare a seconda dello stadio della gravidanza e della sensibilità di ogni donna. In genere, sono simili ai dolori premestruali e non durano a lungo. La pancia si indurisce e senti una sorta di crampo a livello dell’utero.

Per alleviare il dolore, puoi sdraiarti per un po’ oppure fare il bagno o la doccia calda. Così l’utero si rilasserà. Se invece non sei alla fine della gravidanza e le contrazioni sono forti e numerose, è meglio consultare il medico, perché potrebbero incidere molto sul collo dell’utero e provocare un parto prematuro.

In tal caso, dovrai restare a letto il più possibile e potresti essere ricoverata per monitorare la situazione.

Riconoscere le contrazioni del travaglio

Sei alla fine della gravidanza? Le contrazioni sono sempre più dolorose e frequenti? Non riesci più ad alleviarle? A prescindere dalla rottura delle acque, forse è meglio raggiungere il reparto maternità!

Quando inizia il travaglio, le contrazioni servono a espellere il bebè dall’utero e a dilatare il collo dell’utero per farlo passare. Cerca di definire i secondi che passano tra una contrazione e l’altra: capirai a che punto è il parto.

Il travaglio può essere lungo, difficile e indubbiamente molto doloroso. Ma pensa al piccolo che stringerai fra le braccia! Quasi tutte le mamme dimenticano il dolore del parto nel momento in cui vedono il loro bebè.

• Eleonora Sanna