Febbre da fieno: sintomi, durata, come curarla?

Come curare la febbre da fieno o rinite allergica

Soffrite di febbre da fieno ma non trovate un rimedio efficace? Ecco i trucchi per curarla consigliati da Ohmymag.

Cause della febbre da fieno

La febbre da fieno, nota anche come “rinite allergica”, è un raffreddore causato da un'allergia a pollini, acari o peli di animali. A prima vista abbastanza simile a un raffreddore di origine virale, la febbre da fieno comporta tuttavia sintomi leggermente diversi.

Infatti, la febbre da fieno provoca formicolio e prurito al naso, starnuti e muco di colore chiaro. Questi sintomi sono talvolta accompagnati da irritazione agli occhi, mal di testa e stanchezza. La febbre da fieno è quindi una reazione del corpo che entra in contatto con un allergene.

Trattamento della febbre da fieno

La febbre da fieno può essere difficile da trattare a seconda dell'allergene coinvolto. Se possibile, evitate l'esposizione alla sostanza allergenica. Tuttavia, nel caso di un'allergia ai pollini questo risulta impossibile.

E' quindi consigliabile prendere antistaminici o seguire un trattamento desensibilizzante con la somministrazione di dosi crescenti di allergeni in modo da non soffrire più di allergia. Questo trattamento permette di porre fine all’allergia, ma deve essere fatto sul lungo termine: ci vogliono dai 3 ai 5 anni per ottenere una desensibilizzazione efficace.

I rimedi della nonna per la febbre da fieno

Per prevenire o curare la febbre da fieno, ci sono alcuni rimedi della nonna che possono risultare molto efficaci. Il dragoncello è indicato come rimedio preventivo per le sue proprietà anti-allergeniche. Può essere usato sotto forma di olio essenziale. Basta mettere 3 gocce di questo olio su un fazzoletto e inalarne l'essenza per 3 volte al giorno.

Anche inalare del vero olio essenziale di lavanda allevia i sintomi della febbre da fieno. Il metodo è semplice: fate bollire una grande pentola d'acqua e versateci 3 gocce di olio essenziale. Avvicinate il viso sopra la pentola coprendovi con un asciugamano. Inspirate per circa dodici minuti. In questo modo si libereranno le vie respiratorie. Infine, potete anche bere tisane a base di timo. Per fare ciò, lasciate infondere rametti di timo essiccato in una teiera per circa dieci minuti, poi bevete l’infuso che sarà efficace nel decongestionare le vie respiratorie.

• Eleonora Sanna