Unghia incarnita: che fare per curarla?

Come curare l'unghia incarnita

Soffrite di un’unghia incarnita al piede che è sia dolorosa che antiestetica? Ohmymag ve ne spiega le cause, e vi propone i rimedi per far sì che l’unghia incarnita rimanga solo un brutto ricordo.

Cause dell’unghia incarnita

L’unghia incarnita si presenta quando un pezzo di unghia penetra nella pelle che la circonda. Ciò crea un’infiammazione ovvero un’infezione locale (chiamata patereccio). Le unghie incarnite colpiscono in modo particolare l'alluce.

Spesso sono dovute all'attrito di una scarpa troppo stretta, o quando si taglia l'unghia troppo corta. Se inoltre si soffre di iper sudorazione ai piedi, si hanno maggiori probabilità di avere un'unghia incarnita e sviluppare un patereccio. Anche un forte colpo alla punta dell’alluce può causare un'unghia incarnita.

Sintomi dell’unghia incarnita

Il sintomo principale dell'unghia incarnita è il dolore. Che sia moderato o intenso, è indicatore di una infiammazione della pelle. Si intensifica se si preme sull'area infiammata. Il punto in cui penetra l'unghia è rosso, a volte gonfio e persino pieno di pus. Dove c’è l’infiammazione l’unghia può inspessirsi.

Trattamento delle unghie incarnite

Come primo rimedio provate il bagno ai piedi. Utilizzate dell’acqua tiepida con una soluzione antisettica per quindici minuti tre volte al giorno. L'acqua calda consentirà alla pelle intorno all'unghia di ammorbidirsi e lasciarla crescere correttamente. L'antisettico impedirà la proliferazione di batteri che possono causare il patereccio.

Se non è troppo doloroso, provate a mettere un pezzo di garza tra il bordo dell’unghia e la pelle per evitare che sprofondi ulteriormente nella carne, ciò vi permetterà di espellere del pus se necessario. Durante tutto il processo di guarigione evitate scarpe strette e con i tacchi alti che aggiungono pressione alle lesioni.

Lasciare i piedi all’aria il più spesso possibile per evitare la sudorazione carica di batteri. Se l'infezione persiste, peggiora, se accusate febbre o avete il diabete, consultate un medico. Vi prescriverà antibiotici per arrestare l'infezione e delle sedute da un podologo, se necessario.

A volte la chirurgia è l'unico modo per drenare il pus. Una delle tecniche meno invasive è la fenolizzazione. È eseguita da un dermatologo, e comporta tagliare il pezzo di unghia incarnita, cauterizzare la ferita e applicare una potente soluzione disinfettante per evitare il rischio di recidive.

• Eleonora Sanna