Piombo e mercurio nei capi d'abbigliamento: cosa fare per proteggersi

Piombo e mercurio nei capi d'abbigliamento: cosa fare per proteggersi

Secondo uno studio numerose sostanze allergeniche e persino cancerogene, come il mercurio, il piombo e la benzidina sarebbero presenti in molti capi di abbigliamento.

L'agenzia francese Anses (Agenzia nazionale della sicurezza sanitaria dell'alimentazione, dell'ambiente e del lavoro) ha pubblicato un rapporto poco rassicurante sull'abbigliamento, come riporta il giornale Le Parisien.

L’agenzia ha analizzato le sostanze chimiche presenti nei vestiti e nelle scarpe, analizzando alcuni prodotti discutibili secondo i consumatori.

Christophe Rousselle, tossicologo presso l'Anses, ha dichiarato in merito ai risultati osservati:

"Su un centinaio di sostanze analizzate, una decina sono allergeniche, irritanti e persino cancerogene. I dati sono allarmanti". Su 50 scarpe, 15 contengono sostanze allergeniche e irritanti.

"Non c’è una marca particolare interessata dal fenomeno. Si tratta di vestiti che troviamo ovunque nelle grandi catene", ha precisato l'esperto.

Sono necessarie più restrizioni

Piombo, mercurio, nickel o benzidina, sostanza particolarmente tossica, sono stati rilevati nei capi d’abbigliamento. I ricercatori hanno individuato alcune sostanze non note nell’abbigliamento sportivo e le analisi sul loro livello di tossicità sono in corso.

Leggi anche
Questo senzatetto subisce una trasformazione emozionante

A quanto pare le restrizioni relative a questi componenti non impediscono le allergie. Il diossido di cromo, sostanza cancerogena presente nei sandali, provoca ad esempio irritazioni ed eczema.

Come proteggersi da queste sostanze?

Alcune sostanze spariscono durante il lavaggio come il nonilfenolo, una famiglia di irritanti. Ma altre come la fenilendiammina sono maggiormente presenti. Quindi la lavatrice non basta per eliminare i componenti tossici ed è difficile proteggersi.

Pertanto gli esperti chiedono che gli industriali si impegnino "al massimo per evitare gli allergeni".

L'Anses intende presentare un ricorso all'agenzia europea dei prodotti chimici per introdurre un’eventuale restrizione su queste sostanze. 

Scopri di più sulle sostanze tossiche che è possibile trovare nell'abbigliamento guardando il video! 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri