Babysitter restituisce il bambino morto alla madre, facendole credere che dorme

Babysitter restituisce il bambino morto alla madre, facendole credere che dorme

Quando questa mamma è tornata a casa dopo aver affidato il bambino alla babysitter ha capito subito che qualcosa non andava. Questa storia agghiacciante sta facendo il giro del web: ve la raccontiamo nel video!

 

 

Questa mamma aveva assunto Marissa Tietsort per badare al proprio bimbo di due mese. Ma la donna non era la persona sperata e al suo ritorno la madre ha trovato una scena orribile. Il clamore suscitato da questa vicenda ha fatto venire alla luce i maltrattamenti che già nei giorni precedenti la sedicente babysitter aveva compiuto su altri bimbi.

Ma purtroppo per il piccolo Benson le conseguenze sono state ben più gravi... Tutta la storia nel video!

Occhi aperti

Anche qui da noi in Italia vicende del genere sono purtroppo molto frequenti. A fare notizia ultimamente è stata la storia che ha visto protagonista un bambino di 18 mesi.

La sua babysitter, colta in flagrante dalla nonna del piccolo, l’ha sollevato tenendolo per i capelli, facendolo penzolare in aria e guardandolo con rabbia mentre piangeva e si dimenava. A nulla sono valse le sue giustificazioni: i datori di lavoro, oltre a licenziarla in tronco, si sono rivolti a un avvocato e hanno raccontato tutto agli inquirenti. Il timore più forte era quello che il bimbo potesse essere stato maltrattato altre volte.

La tata aveva infatti il compito di accudirlo dalle 8 di mattina fino alle 18, tutti i giorni tranne il fine settimana, era quasi sempre sola con lui e lavorava per quella famiglia da sei mesi. I genitori sostengono infatti che il bambino, da circa due mesi, si tirava da solo i capelli e si ribellava al cambio di abiti e del pannolino.

Fonte: Fabiosa

• Eleonora Sanna
Continua a leggere