La nonna riprende le violenze subite dalla nipote di 3 anni. La madre perde la custodia
La nonna riprende le violenze subite dalla nipote di 3 anni. La madre perde la custodia
La nonna riprende le violenze subite dalla nipote di 3 anni. La madre perde la custodia
Continua a leggere

La nonna riprende le violenze subite dalla nipote di 3 anni. La madre perde la custodia

La madre riceve assistenza psicologica dopo essersi rifugiata in casa della famiglia a causa dell’indignazione dei vicini.

L’ argentina Belén Arzola, abitante di Bahía Blanca, è stata ripresa intenta a picchiare sua figlia, di soli 3 anni, perché la "bambina non sapeva dove fosse il suo tablet", Belén Arzola ha perso l’affido dei tre figli e sta ricevendo assistenza psicologica.

La donna è stata denunciata da sua madre, che ha assistito in prima persona al maltrattamento minorile e ha portato il caso in tribunale. I fatti si sono svolti a Dicembre dell’anno scorso e sono diventati pubblici, quando alcune immagini del caso sono state diffuse su internet e hanno indignato gli utenti.

Le immagini da brividi

Il video è stato girato dalla madre di Arzola, nelle immagini si vede la donna che picchia la figlia brutalmente, tutto perché in casa non si trovava un tablet. Dopo le indagini, Belén ha perso l’affido dei figli, che ora vivono con una nonna, dopo l’esecuzione di una misura di protezione.

Il provvedimento, preso dalla giustizia Argentina, è una protezione eccezionale di diritti che ha come obiettivo prendersi cura dei bambini, in situazioni di vulnerabilità. Pare che Arzola abbia usato Facebook per giustificarsi. Ha sottolineato che, in qualità di madre, può fare ciò che vuole con la figlia e, oltretutto, ha scritto che l’aggressione è stata “meritata”. "Sono io la madre e ho il diritto di stare con i miei figli, non ci si può intromettere né giudicare", ha continuato.

La donna, che, nello stesso post, ha insultato sua madre e ha aggiunto di essere "infuriata con chi condivide il video", e che avrebbero pagato per questo.

E tu, cosa pensi dell’atteggiamento della madre?

Di Paola Gentile

Nessuna connessione
Verificare i parametri