Black food, le nuove tendenze in cucina

Black food: quando il cibo nero è di tendenza

Tutti i cibi dallo stile dark fanno parte dei nuovi trend in cucina e a tavola, affascinano la mente degli chef e conquistano il palato di chi assaggia le pietanze.

È scoppiata la black food mania, il nuovo colore che regna in tavola è il nero, dopo le tendenze unicorn la nuova moda oggi invece è propria quella dei piatti dark e tutti i food blogger stanno sempre più immortalando foto di pietanze black meravigliose, descrivendole nel minimo dettaglio. Sembra proprio un’antitesi creata appositamente in opposizione con i colori pastelli tipici dell’unicorno che ha intasato la rete negli scorsi mesi. Il nero è quindi il nuovo colore protagonista a tavola, con tutti i fantastici contrasti che crea con ogni altra tonalità dei cibi abbinati.

Nelle capitali europee come Milano, Amsterdam, Varsavia, Bruxelles e molte altre i black food sono i più richiesti. Piatti insoliti e particolari dal tipico stile dark conquistano i palati del nostro continente. Nel Regno Unito è stata creata una linea black con cui vengono prodotti biscotti, sandwich, antipasti e pizze. Abbiamo visto di recente anche il gelato nero al Coconut Ash, realizzato macinando i resti carbonizzati del guscio del cocco con il latte. I piatti prendono sempre più le sembianze gotiche, deliziando comunque le papille gustative di chi ama esplorare le novità del mondo del food.

Leggi anche
Questo simpaticissimo cucciolo mangia la sua pappa ma all'improvviso... Troppo forte!
Black food, come si realizzano i cibi dark

Affascinanti e originali i black food, è vero, ma in realtà come si possono ottenere? L’ingrediente chiave è assolutamente il carbone vegetale, che è stato riscoperto in questi tempi grazie alle sue proprietà benefiche, si può acquistare infatti in erboristeria o in farmacia ed è molto importante per depurare l’intestino e per il suo effetto detossinante sull'organismo. Alcuni cibi sono neri naturalmente, altri invece lo diventano grazie a dei processi di lavorazione precisi. Oltre al loro aspetto quindi anche l’origine incuriosisce parecchio.

Black food, i cibi neri più noti

Tra i cibi neri che tutti conosciamo ci sono il riso venere e il nero di seppia, che stanno avendo parecchio successo da quando si è lanciata la moda dei black food. Oltre che i tradizionali spaghetti al nero di seppia, oggi l’ingrediente viene usato anche in abbinamento al baccalà oppure ancora per colorare l’impasto dei ravioli. La dark mania conquista la tavola anche con il caviale e il tartufo, dedicati a chi ha un palato più raffinato. Altri black food famosi al momento sono la liquirizia, il caffè, le more e le carote nere. Una chicca unica è l’aglio nero, un superfood che si ottiene facendo fermentare l’aglio fresco per 30 in un ambiente umido. Il suo sapore è molto più gradevole rispetto a quello dell’aglio classico, è più dolciastro e oltretutto più leggero e non appesantisce l’alito.

Gli altri cibi che invece non sono naturalmente neri devono la loro colorazione alla presenza del carbone vegetale, usato per preparare infatti pane, pizza, biscotti, cocktail o anche gelati. Insomma il nero sta conquistando tutte le tavole, il colore meno colore di tutti è diventato ormai un must have in cucina.

• Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri