Tutti i segreti e i vantaggi della depilazione con filo orientale

Depilazione con filo orientale, tutti i vantaggi

Tra tutte le tecniche di depilazione usuali in Italia oggi compare anche quella con filo orientale, un metodo antico dai molteplici vantaggi.

In Italia sempre più donne si stanno avvicinando alla tecnica della depilazione con filo orientale, un’alternativa a qualsiasi altro metodo che tutti conosciamo, tra cui la ceretta, la pinzetta e il rasoio. La tecnica è di origine indiana e risale adun'epoca molto antica. Negli anni si è diffusa anche nei paesi arabi, andando ad interessare tutte le donne che avevano la necessità di tenere a bada la peluria. Oggi ormai moltissimi centri estetici hanno appreso questa metodologia di depilazione con filo orientale anche in Italia. Tanti sono i vantaggi di questa tecnica del tutto naturale, che si può imparare anche a fare da sole in casa.

Come funziona la depilazione con filo orientale

Quello che occorre per effettuare questo tipo di depilazione è semplicemente un filo di cotone, che deve essere arrotolato tra le dite come una spirala. Lo stesso deve man mano passare sull'area che desiderate epilare, facendo un movimento veloce che permette di prendere il pelo alla base e quindi strapparlo dalla radice. Il trattamento permette di indebolire veramente il pelo nel tempo, se ripetuto con costanza un paio di volte al mese per due anni. La depilazione con filo orientale non è adatta a tutte le zone del corpo, ma solo a quelle più piccole e con una peluria più rada e sottile. Le migliori sono quelle dei baffetti e delle sopracciglia. Prima di provare a usare il filo da sole a casa, consigliamo di affidarsi a mani esperte di un’estetista, per apprendere al meglio la tecnica.

Leggi anche
Dite addio alla pinzetta e al dolore grazie a questa tecnica
Quali sono i vantaggi di questa tecnica

La depilazione con filo orientale è uno dei metodi più naturali e meno invasivi tra tutti quelli che conosciamo. È indicato anche per le donne che hanno la pelle molto sensibile, perché non la irrita affatto. L’unico strumento usato per strappare i peli dalla radice è il filo indiano, molto delicato, che strappa la peluria senza alcuna presa sulla pelle.

Con questa tecnica si evita il metodo doloroso della ceretta, provando invece solo un lieve pizzicore sopportabile da chiunque, e anche irritazioni e lesioni. Oltretutto il filo permette di scegliere con precisione quali peli andare a rimuovere, in particolare nel caso delle sopracciglia, che spesso vengono danneggiate dagli strappi imprecisi fatti con la pinzetta. La depilazione con filo orientale permette di eliminare anche tutti i peli più sottili che la pinzetta non riesce a prendere.

Un altro vantaggio molto importante, che forse anche alcune donne che praticano questa tecnica non sanno, è che la depilazione con filo orientale consente anche di stimolare la microcircolazione della zona interessata. Si tratta di una tecnica molto efficace e consente anche di esporsi al sole senza problemi immediatamente dopo la depilazione, perché la pelle non resta infiammata.

Le zone da evitare di depilare con il filo orientale

Sembrerà assurdo ma è così, non vi è alcuna controindicazione vera e propria su questo tipo di tecnica di depilazione. Finito il trattamento non compaiono mai brufoletti, irritazioni o rossori di alcun tipo.

L’unica cosa da sapere è che indebolisce davvero il fusto pilifero, ma bisogna essere pazienti. Come abbiamo già detto ci vuole tempo e quindi aspettarsi dei risultati immediati è un errore. Una raccomandazione importante è quella di evitare zone estese come gambe e braccia o delicate come l’inguine, perché tira solo poche file di peli alla volta.

• Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri