Dieta primavera, dimagrire con i colori

Dieta primavera: perdere peso con i colori

Dimagrire in base al colore del cibo? Sembra strano ma seguendo lo schema della dieta dei colori è possibile fare il pieno di salute. Ti sveliamo come!

La primavera ci fa venire voglia di tornare in forma e di prepararci nel modo migliore all'estate. Complici le temperature che iniziano a salire e ci permettono finalmente di rimuovere gli strati di vestiti invernali, le giornate che si allungano regalandoci più ore di sole, ma anche quella sensazione di risveglio, che non influenza solo piante e animali, ma anche le persone. Insomma la primavera ci regala voglia di aria nuova e salute.

Ma non solo, perché è fonte anche di qualche piccolo stress in vista dell'estate.

E se fare un figurone nel bikini ci sembra un obiettivo difficile da raggiungere non dobbiamo temere, basta infatti seguire una dieta corretta per poter dire finalmente addio a quei rotolini di troppo e per sfoggiare il costume senza sensi di colpa.

Se la parola dieta vi ha fatto subito temere di dovervi sottoporre a duri regimi alimentari, però, potete tranquillizzarvi. Infatti per perdere i chili di troppo non è necessario dover optare per rinunce stressanti e particolarmente gravose. A volte basta seguire le indicazioni della natura e affidarsi alla stagionalità degli alimenti.

Una delle strategie più in voga per correre ai ripari è la dieta dei colori, che in primavera abbondano sulla nostra tavola.

Come funziona? Semplicemente bisogna affidarsi ai colori dei vari alimenti per ottenere un determinato beneficio. Infatti la cromodieta non solo promette di far ritrovare la forma ma anche di farlo con una particolare attenzione alla salute del nostro corpo. 

Per ottenere il massimo risultato è necessario consumare ogni giorno prodotti che abbiano lo stesso colore.

Tutti gli alimenti di colore bianco, come aglio, cipolla, finocchi, funghi, pere, porri aiutano a rassodare, ma hanno anche altri benefici sul nostro organismo.

Il colore rosso, invece, è quello di alimenti come angurie, pomodori, ravanelli e fragole. Tra le loro caratteristiche principali vi è l’aiuto nella prevenzione dei tumori, ma sono anche antiossidanti e un vero toccasana per il cuore. 

Arance, mandarini, zucca, carote, pesche, mais e albicocche, invece, rientrano nella categoria di quei cibi che aiutano nell'esposizione al sole e migliorano il sistema immunitario. Sono cibi che fanno parte del gruppo giallo – arancione.

Sono blu e viola, invece, prugne, mirtilli, melanzane, uva regina: fanno bene alla vista e ai capillari. Ricchi di antiossidanti, aiutano a prevenire le patologie cardiovascolari e l’ipertensione.

Ultimo colore quello che raggruppa i cibi verdi, tra questi ad esempio le verdure a foglia larga come le varie tipologie di insalata, bietole, broccoli, asparagi, carciofi e spinaci. Tra la frutta come dimenticare l'uva bianca e i kiwi. Fondamentali in una dieta perché hanno un basso contenuto calorico, ma aiutano comunque a sentirsi sazi.

Leggi anche
Bere acqua e limone al mattino fa bene alla salute?

Un regime alimentare di questo tipo può essere seguito circa per 7 – 10 giorni, regalandoci una sensazione generale di leggerezza e di salute. Poi sta a noi continuare con un'alimentazione corretta anche in seguito e ogni giorno della settimana privilegiando alimenti poco conditi, tanta frutta e verdura, cereali di tipo integrale e un buon consumo d'acqua.

Da non dimenticare l'attività fisica: elemento essenziale per vincere la battaglia contro i chili di troppo e per fare il pieno di salute. 

Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri