Quanti chili possiamo perdere in un mese?

Quanti chili possiamo perdere in un mese?

Tutte noi quando decidiamo di rimetterci in forma ci poniamo questa fatidica domanda. La risposta più giusta sarebbe quella di non preoccuparsi tanto di quanti chili si perdono ma di quanto effettivamente si può dimagrire. Non è la stessa cosa? Assolutamente no, le differenze sono sostanziali…

Tutti i nutrizionisti sono concordi nel dire che c’è differenza tra perdere peso e dimagrire. Mentre il primo infatti corrisponde semplicemente al veder scendere l’ago della bilancia, il secondo invece rappresenta la diminuzione della massa grassa. Ed è questa la cosa importante. Chi vuole rimettersi in forma dopo aver messo su qualche chilo di troppo che risultati può ottenere dopo circa un mese?

Tutto con moderazione

La prima cosa da fare è non dare retta ai programmi dietetici che promettono una perdita di peso di circa 10 chili al mese; sono infatti degli obiettivi impossibili o che comunque finirebbero per danneggiare seriamente il vostro organismo. La stessa cosa vale per i durissimi allenamenti in palestra, che ugualmente non vi daranno i risultati sperati: il movimento fisico va infatti aumentato in maniera graduale. Dal punto di vista dell’alimentazione, uno dei metodi più efficaci per limitare il consumo di cibo è quello di segnare su un diario ogni alimento che si ingerisce, comprese gomme, caramelle e bibite, in modo da rendersi effettivamente conto di quante e quali siano le calorie che si mandano giù nell’arco di 24 ore, avendo di conseguenza la possibilità di tagliare quelle inutili.

Piccole regole da seguire

Per dimagrire è necessario che l'organismo interrompa l'azione di deposito adiposo e vada ad intaccare le riserve di grasso a scopo energetico. Entrambi questi effetti si ottengono mediante due accorgimenti fondamentali: assumere meno energia di quanta se ne consuma; porre l'organismo in una condizione metabolico-ormonale adeguata, nella quale i livelli di insulina devono essere mantenuti più bassi e costanti possibile. Le regole base per seguire poi un’alimentazione bilanciata sono queste: consumare cinque pasti al giorno, preferibilmente rispettando questa suddivisione calorica: colazione 15% dell'energia, due spuntini 5%, pranzo 40 % e cena 35%; non eliminare nessuno dei gruppi fondamentali degli alimenti. Ripartire i macronutrienti energetici in modo adeguato a seconda dello stile di vita che ci appartiene; apportare tutti i nutrienti salini e vitaminici in quantità sufficienti a colmare il fabbisogno individuale, nonostante la riduzione dell'introito alimentare generale; non eccedere con il colesterolo, mantenendolo sempre nelle soglie previste dal Ministero della Salute; assicurare una quota di fibre utile a mantenere la funzionalità intestinale; introdurre tutte le molecole utili come ad esempio gli antiossidanti polifenolici.

Sulla base di tutti questi suggerimenti c'è un numero specifico di chili che puoi perdere in un mese secondo gli esperti. Ti diamo tutti i dettagli nel video!

Fonte: Pianetadonna 

• Lorenzo Vincenti
Continua a leggere