La dieta della dopamina: felici e in forma

In forma con la dieta della dopamina

Felici e a dieta? Non è impossibile, infatti esistono alimenti che aumentano il nostro livello di felicità e ci fanno tornare in forma.

Quando si è a dieta il morale è a terra? Capita, soprattutto perché magari si deve sottostare a un regime alimentare che non ci va proprio a genio, oppure perché a volte l’unica cosa che desideriamo davvero è mangiarci un bel pezzo di cioccolato per tirarci su il morale.

Ovviamente non si può, perché seguire delle regole di alimentazione significa sottostare a quanto ci è stato comunicato dal nutrizionista per riuscire a ottenere i risultati desiderati.

Ma dieta non deve per forza significare tristezza. Per dimagrire con il sorriso sulle labbra, o quanto meno per rimanere nello spirito giusto, basta seguire la dieta della dopamina.

Realizzata dallo chef inglese Tom Kerridge, con lui è stata molto efficace aiutandolo a perdere 70 chilogrammi. Il suo risultato si è poi trasformato in un libro.

Ma di cosa si tratta? Innanzitutto le ricette proposte hanno alla base prodotti che aiutano nel rilascio della dopamina, che com’è noto agisce in maniera diretta sul nostro stato emotivo, facendoci essere felici.

Dimagrire con il sorriso quindi diventa qualcosa di molto semplice grazie a questo regime alimentare. I cibi da inserire nella dieta sono gli “eroi della dopamina”  che non fanno altro che aumentare i livelli di tirosina.

Ma quali sono questi alimenti che restituiscono la gioia di seguire una dieta? Tra di loro anche qualche superfood e, nemmeno a farlo apposta, il cioccolato, ma attenzione rigorosamente fondente.

Tra gli altri alimenti non possiamo dimenticare latte, formaggio, carne di manzo, pollo e tacchino, yogurt, pesci da selezionare tra quelli più ricchi di omega 3, come il salmone, e uova. Da non dimenticare frutta e verdura, fondamentali alleati del nostro benessere. In particolare bisogna prediligere le banane e poi mandorle e noci.

Se ci sono alimenti che vanno inseriti nella dieta, è anche vero che ce ne sono altri che invece vanno evitati come alcol, caffeina e zuccheri lavorati.

Non manca anche qualche suggerimento per evitare strappi alla regola oppure di soffrire a causa del regime alimentare, perché la dopamina può fare molto, ma a volte riuscire a spezzare la fame è davvero complicato.

Tra i consigli vi è quello di non saltare i pasti ed essere sempre molto precisi nel consumo degli alimenti al momento giusto. Non fare la colazione, ad esempio, non vi aiuterà nella battaglia contro i cuscinetti di troppo, ma vi renderà affamati, irritabili e più inclini a concedersi uno spuntino “proibito”.

Leggi anche
Ecco i cibi più pericolosi del mondo: tra questi c'è anche un formaggio italiano

Inoltre mangiare nel momento giusto della giornata ci aiuta a consumare la giusta quantità di alimenti senza correre il rischio di esagerare nei momenti meno opportuni. In particolare la sera quando le calorie di troppo sono davvero difficili da smaltire. Tra gli altri suggerimenti, se si consumano carboidrati, optare per quelli che abbiamo un basso indice glicemico e poi non esagerare con le dosi. E poi seguire alcune semplici mosse per restare in forma e trasformarle in una routine sana.

Il numero dei pasti deve essere cinque: colazione, pranzo e cena, e due spuntini: uno a metà mattinata e uno a metà pomeriggio. Da non dimenticare l’attività fisica che è una vera e propria scarica di benessere e di felicità.

Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri