Perché c’è sempre posto per il dolce?

Perché c’è sempre posto per il dolce?

Com’è possibile? Non avevo più fame ma l’idea di un dolce mi ha aperto un piccolo spazio nello stomaco. A cosa è dovuto questo fenomeno?

Hai presente quando durante una bella cena tra amici o in famiglia, in cui hai mangiato di tutto e di più e ti senti scoppiare, arriva un momento in cui al solo pensiero del cibo ti senti male?

Eppure... quando tirano fuori il dolce, quella sensazione di disgusto sparisce e un piccolo posticino si crea dal nulla nel tuo stomaco per accogliere il dessert. Non è vero?

Ebbene, a tutto questo c'è una spiegazione e non è la tua golosità!

Colpa del cervello 

È tutta colpa del cervello, ancora una volta. Si tratta della "sazietà sensoriale specifica". 

Alla vista (o al pensiero) di un bignè glassato, di una torta alle fragole fresche, del cuore morbido al caramello, di un soufflé al cioccolato, il cervello ci fa capire che, effettivamente, “ehm, c’è ancora spazio”.

Sappiate che gli scienziati si sono rimboccati le maniche (e anche le industrie) per capire come tutto questo sia possibile.

Come mantenere il controllo?

La buona notizia è che è possibile prendersi gioco della sazietà sensoriale specifica.

Puoi anche utilizzarla a tuo favore. Come? 

Ti spieghiamo tutto nel video! 

• Lorenzo Vincenti
Continua a leggere