Il dramma di Courtney: mangiarsi le unghie le ha provocato un tumore

Il dramma di Courtney: mangiarsi le unghie le ha provocato un tumore

E’ una delle abitudini che più accomuna le persone nel mondo. Ma forse non tutti sanno che mangiarsi le unghie può provocare anche delle gravi conseguenze, come ha potuto testare sulla propria pelle la giovane Courtney Whithorn…

Incredibile quello che è successo alla giovane Courtney Whithorn. Un vizio che può sembrare a prima vista banale, come quello di mangiarsi le unghie, si è infatti rivelato per lei un’abitudine davvero pericolosa con delle conseguenze imprevedibili. Courtney ha rischiato persino di perdere la vita.

L’incredibile storia

Tutto ha inizio ai tempi della scuola quando la 20enne, in risposta ai numerosi atti di bullismo che la vedevano come vittima, ha iniziato a sfogare la propria frustrazione mordendosi le unghie delle mani. Questo semplice gesto ha finito però per mettere seriamente in pericolo la sua vita: Courtney infatti ha sviluppato un tumore chiamato acral lentiginous o "melanoma subunga".

I medici sono stati costretti ad amputarle un dito per salvarla. Come rivelato in seguito dalla ragazza: “Quando mi hanno detto che a causare il cancro era stata la mia smania di mangiarmi le unghie mi sono sentita a pezzi. Se penso a tutte le persone al mondo che hanno questo vizio, mi sento una stupida ad essere arrivata a questo punto”. Courtney ha capito che c’era qualcosa che non andava quando ha notato l’insolita colorazione dell’unghia del pollice e, dopo essersi sottoposta a tutti i controlli necessari, ha avuto la terribile notizia: si trattava di cancro. Questo ha portato alla tremenda amputazione del dito che, come è facile immaginare, ha avuto anche delle terribili conseguenze psicologiche per la ragazza. Fortunatamente la giovane adesso sta bene, ma per almeno altri cinque anni dovrà sottoporsi a visite regolari.

Qualche trucchetto per abbandonare questo brutto vizio

Leggi anche
Questa sposa ha perso il papà, ma sua fratello ha in serbo una sorpresa per lei

La sua incredibile storia ha fatto naturalmente il giro del mondo e ha suscitato riflessioni intorno a questa dannosa abitudine. Di solito si inizia dall'infanzia a mangiarsi le unghie e si continua in età adulta. Gli effetti collaterali più comuni di questo vizio vanno dal dolore alla pelle intorno all'area, al danneggiamento del tessuto dove le unghie ricrescono, fino all'essere vulnerabili alle infezioni, in quanto batteri e virus dannosi passano dalla bocca alle dita e viceversa.

Per smettere, si può iniziare seguendo semplici consigli: tenerle le unghie corte; proteggerle con smalto, preferibilmente amaro così lo sgradevole sapore vi terrà lontano dal mangiarle, adesivi, guanti cerotti o nastro adesivo; sottoporsi regolarmente ad una manicure professionale; usare gioielli come collane di silicone utili per chiunque, dai cinque anni in su, senta il bisogno di masticare. Si può scegliere il colore e la durezza su una scala che va dal morbido all'extra-extra resistente. Questo tipo di dispositivo vi permetterà di sostituire le unghie con la collana.

Per smettere con un’abitudine ci vuole del tempo, non si può credere di riuscire a liberarsene da un giorno all’altro. Quindi sii paziente, ma determinata, per il tuo bene!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri