"Sapevo che mi avrebbe colpito": aggredita in strada, riceve il supporto dei social

"Sapevo che mi avrebbe colpito": aggredita in strada, riceve il supporto dei social

Per denunciare gli abusi in strada, una ragazza ha pubblicato sui social il filmato delle immagini di videosorveglianza dell’aggressione subita. Il video sconvolgente ha suscitato una forte polemica.

Nonostante il movimento #metoo finalizzato a dare voce alle donne vittime di molestie, le aggressioni nei confronti delle donne continuano senza sosta.

Questa ventiduenne è stata aggredita in strada e ha pubblicato su Facebook il video dell’aggressione per denunciare questo atto intollerabile. Come mostra il filmato della videosorveglianza, la ragazza stava camminando quando un uomo l’ha bloccata. Dopo averla importunata con frasi oscene, l'uomo frustrato le ha scaraventato un posacenere in pieno viso.

"Sapevo che mi avrebbe colpito" 

"L’ho mandato al diavolo perché non tollero questo tipo di comportamento. Non posso tacere, nessuna di noi deve farlo", ha raccontato la giovane su Facebook. "A lui la cosa non è piaciuta", aggiunge. Così l’uomo l’ha colpita al viso davanti a diversi testimoni seduti al bar.

La ragazza ha detto che sapeva cosa stava per accadere: "Nel momento in cui si è voltato e poi è tornato verso di me, sapevo che mi avrebbe colpito".

Così Marie ha denunciato l’aggressore. In un'intervista, ha detto che "lo zigomo e l’arcata sono danneggiati" e che è "sopraffatta dalla popolarità del video", che è stato retweettato e condiviso centinaia di volte dopo la pubblicazione. Il video ha sottolineato il fenomeno degli abusi in strada e la donna ha ricevuto il supporto di decine di persone sconvolte da aggressioni di questo tipo.

Le tutele per le donne in questo ambito, sono quasi del tutto inesistenti... 

Guarda il video e scopri le immagini dell'aggressione riprese dalla videosorveglianza.

• Eleonora Sanna
Continua a leggere