Una donna "partorisce" un guanto e le garze dopo un'operazione chirurgica

Una donna "partorisce" un guanto e le garze dopo un'operazione chirurgica

Dopo essere stata operata per isterectomia, Sylvie ha avvertito forti dolori alla pancia. La paziente ha capito ciò che le stava succedendo a causa di ciò che è accaduto tre giorni dopo.

Lo scorso aprile Sylvie è stata operata a Marsiglia per una isterectomia, ossia l’asportazione dell’utero. Dopo l’operazione, la paziente di 48 anni si è svegliata con forti dolori. Inoltre non riusciva a urinare.

Il chirurgo che l’ha operata non ha preso sul serio l’osservazione della paziente e non ha voluto auscultarla mentre era ricoverata. Sylvie ha raccontato a 20 minutes che il medico le ha prescritto degli antidolorifici, poi è stata dimessa senza neppure un’ecografia.

Un parto imprevisto

Quando è tornata a casa, Sylvie era costretta a letto a causa dei dolori. Tre giorni dopo sono iniziate strane contrazioni: "Avevo forti dolori, sono andata in bagno e ho espulso un guanto e alcune garze in una pozza di sangue. Come un parto".

Patrice Hubert, avvocato della paziente, ha dichiarato: "Dopo l’intervento non è stato effettuato il conteggio delle garze, mentre il medico aveva una checklist di sicurezza per evitare questo grave errore".

Sylvie si è rivolta al tribunale: "Spero che il chirurgo verrà punito e che questa cosa non accada mai più".

Ti invitiamo a guardare il video qui sopra per scoprire la reazione del medico!

• Eleonora Sanna
Continua a leggere