Sei elefanti uccisi dall'olio di palma
Sei elefanti uccisi dall'olio di palma
Sei elefanti uccisi dall'olio di palma
Continua a leggere

Sei elefanti uccisi dall'olio di palma

Di Lorenzo Vincenti
Modificato

Lo scorso 21 maggio la Malesia ha rivelato che 6 elefanti pigmei, sottospecie dell’elefante asiatico, sono stati trovati morti nei pressi di una piantagione di palme da olio. Una catastrofe per la specie protetta e a rischio di estinzione.

Il più piccolo aveva un anno, il più vecchio ne aveva 37. Tra aprile e il 20 maggio, sei elefanti pigmei sono stati trovati morti in diverse zone dello Stato del Sabah, nel Borneo.

Morti misteriose

Ma ciò che colpisce maggiormente le autorità dell’isola indonesiana è l’assenza di fori di proiettili sui cadaveri. Gli organi interni dei poveri pachidermi sono oggetti di analisi in questi giorni per scoprire la causa del decesso.

Nel 2017 tre pachidermi sono stati uccisi dai bracconieri, mentre nel 2013 quattordici elefanti sono stati avvelenati nella regione del Sabah. Oggi le autorità della Malesia stimano che la popolazione selvaggia degli elefanti pigmei comprenda circa 2000 esemplari.

Gli elefanti pigmei vivono soprattutto nel Sabah e sono riconosciuti come sottospecie dell’elefante asiatico a seguito dei test sul DNA effettuati nel 2003. Infatti la loro testa è leggermente diversa, la coda è molto lunga e sono un po’ più bassi dei loro simili (gli adulti possono raggiungere 2,5 metri di altezza).

Leggi anche:

Basta elefanti al circo! Questa città ne vieta l'utilizzo


En plus
Nessuna connessione
Verificare i parametri