La crosta di formaggio si può mangiare?

La crosta di formaggio si può mangiare?

C’è chi la scarta e chi invece la trova gustosissima: stiamo parlando della crosta dei formaggi. Se per alcuni di questi prodotti caseari è facile intuire che la crosta vada gettata, per altri non è così immediato rispondere alla domanda: è commestibile?

Non tutti i formaggi hanno lo stesso sapore ed allo stesso modo non tutti sono rivestiti di croste che è possibile consumare. Facendo le dovute eccezioni, il microbiologo alimentare dell’Università di Teramo Antonello Paparella ha provato a rispondere alla domanda che si fanno un po' tutti, cioè se le croste dei formaggi possono essere mangiate o no. La risposta nel video!

Ma che bontà!

Uno dei formaggi la cui crosta è da sempre consumata è il parmigiano. Una volta lavata per bene e grattata via la parte più esterna, questa parte dell’alimento può essere consumata nei seguenti modi: aggiungendola a zuppe e minestroni per dare un sapore più deciso o alla salsa di pomodoro durante la cottura, ricordandosi in questo caso di tirarla via quando il sugo sarà pronto; unirla allo spezzatino o al brodo per insaporirli ulteriormente; usarla per fare la pasta al burro tagliandola a tocchetti piccoli; per fare il pane inserendola nell'impasto dopo averla ammorbidita nel latte e tritata; per mantecare i risotti; per cucinarla, tagliandola in pezzi grossi, insieme alla pasta e fagioli o alla  pasta e patate; mangiandola calda dopo averla fatta abbrustolire sul fuoco o in una padella.

Infine se hai un cane o un gatto puoi fargliela masticare poiché fa molto bene ai denti e dà un ottimo apporto di calcio naturale.

Scopri nel video quali sono i formaggi la cui crosta è commestibile! 

Fonte: Ilfattoalimentare

• Lorenzo Vincenti
Continua a leggere