Bacche di goji: ecco perché non possono mancare nella vostra dieta

Bacche di goji: tutte le proprietà e i benefici di questo alimento

Le bacche di goji sono ricche di proprietà benefiche per il nostro corpo e integrarle nella propria dieta è facilissimo: ecco tutti i motivi per cui non dovreste proprio farne a meno.

Bacche di Goji: che cosa sono? 

Da un po’ di tempo si sente parlare spesso di questo piccolo frutto dal colore rosso vivo: le bacche di goji arrivano dall’Oriente e prendono il proprio nome dalla pronuncia cinese del termine “bacca” (gǒuqǐ, approssimato a goji in Occidente). Le potete trovare con facilità anche al supermercato, generalmente essiccate e, integrandole nella vostra alimentazione, potrete riscontrare numerosi benefici.

L’arbusto da cui si colgono questi frutti dalle grandi potenzialità fa parte della famiglia delle Solanacee (la stessa di pomodori, melanzane, patate e peperoni). Le bacche di goji crescono spontaneamente in Mongolia, Tibet e in certe regioni della Cina; in questi Paesi vengono coltivate da migliaia di anni e sono considerate essenziali nella medicina tradizionale cinese. Un vero e proprio concentrato di proprietà che donano innumerevoli benefici alla salute e all'equilibrio dell’organismo.

Leggi anche
Ecco il frutto che dovresti mangiare prima di bere alcol. Sai di quale si tratta?
Come integrare le bacche di goji nella dieta di tutti i giorni?

Potete facilmente integrare le bacche di goji nella vostra dieta quotidiana mangiandole da sole al naturale come snack (proprio come ogni altro frutto), mescolandole a yogurt e macedonie e aggiungendole al muesli. Ottima idea anche quella di usarle per arricchire una semplice insalata e darle un tocco di gusto in più. Per i più pazienti tra voi, consigliamo anche di utilizzare le bacche per preparare deliziose marmellate di frutti rossi. Il sapore è dolce, paragonabile a quello dei mirtilli e dei lamponi. La dose giornaliera raccomandata per gli adulti è tra i 10 e i 30 gr al giorno (che equivalgono circa a 1-3 cucchiai), mentre per i bambini la dose consigliata è minore (potete misurarla in cucchiaini anziché in cucchiai, sempre da 1 a 3 al giorno). Se le si consuma quotidianamente i primi benefici sono solitamente riscontrabili dopo 3-4 settimane.

I benefici delle bacche di Goji

Ma veniamo al dunque, quali sono i benefici delle bacche di goji? Questi piccoli frutti sono un concentrato di sostanze nutrienti preziose per il benessere del nostro corpo: ricchissime di vitamina C - ma anche E e B1 - oltre a sali minerali (tra cui potassio, magnesio e germanio), amminoacidi, carotenoidi e flavonoidi. Un vero e proprio superfood di cui non fare a meno, prima di tutto per le sue proprietà antiossidanti che contrastano l’effetto dei radicali liberi (responsabili dell’invecchiamento cellulare).

In Cina le bacche di goji hanno conquistato l’appellativo di “frutto della longevità”, proprio grazie al loro potere anti-age: aiutano la pelle a mantenersi giovane ed elastica. Fateci caso, sempre più spesso si trovano creme di bellezza o antirughe arricchite con estratti di goji. Mangiandole abitualmente ne gioverà anche il vostro sistema immunitario, rafforzato grazie alle sostanze nutritive e ai polisaccaridi LBP contenuti nel frutto. Ultimo ma non ultimo, sembra che queste portentose bacche rosse aiutino anche il metabolismo, favorendo la perdita di peso: il senso di fame viene ridotto, e in più gli antiossidanti contrastano l’accumulo dei grassi a livello addominale.

Ovviamente anche le bacche di goji hanno controindicazioni e non sono da considerarsi la panacea contro ogni male: il loro utilizzo è sconsigliato in caso di terapie con anticoagulanti e ai soggetti allergici o intolleranti al pomodoro. Avere un’alimentazione sana ed equilibrata è importante per il benessere del nostro corpo, per sentirci in forma e meno stressati. Queste sono piccole e semplici abitudini da inserire nella dieta di tutti i giorni.

• Lorenzo Vincenti