Costretti a sposarsi a sei anni dai genitori buddisti

Costretti a sposarsi a sei anni dai genitori buddisti

I matrimoni che vedono protagonisti i minori sono una realtà davvero terribile che purtroppo accomuna diversi Paesi poveri e sottosviluppati. Non tutti sanno però che le vittime non sono solo le bambine ma a volte anche i maschietti.

Come riportato dal Daily Mail i due gemelli Guitar e Kiwi di soli 6 anni sono stati costretti ad unirsi in matrimonio. Il padre dei bimbi, Amornsan Sunthorn Malirat di 31 anni, e la madre Phacharaporn di 30, hanno organizzato una sontuosa cerimonia per queste nozze, spendendo migliaia di sterline. Kiwi ha attraversato nove porte prima che Guitar potesse baciarla sulla guancia e quest’ultima ha pagato una dote di 5.500 euro e un valore di 1.100 euro in oro prima del matrimonio.

Il motivo di queste nozze? Guarda le immagini dell'evento e scopri tutti i dettagli nel video! 

Numeri da capogiro

Leggi anche
Due gemelli si operano per assomigliare a Brad Pitt e finiscono per assomigliare a Sergio Ramos

Sono circa 60 milioni i matrimoni forzati ogni anno, 146 i paesi dove le ragazze possono sposarsi al di sotto dei 18 anni e 52 quelli in cui il matrimonio è consentito prima di compiere i 15 anni. Anche dove la legge lo impedisce, si verificano casi limite di matrimoni combinati con bambine di 8 o 10 anni.

Ogni giorno poi 20mila ragazze sotto i 18 anni diventano madri nei Paesi del sud del mondo; se la tendenza attuale si confermerà, il numero potrebbe salire a 3 milioni l'anno nel 2030. Molti stati hanno quindi adottato misure specifiche per la prevenzione delle gravidanze adolescenziali e sostegno alle giovani, tentando di modificare il comportamento della ragazza senza però affrontare le cause complesse del fenomeno: disuguaglianza di genere, povertà, violenza sessuale e coercizione, matrimonio precoce, pressioni sociali, stereotipi negativi. Le vere cause del problema.

Fonte: Fabiosa

 

 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri