Tutti i genitori hanno un figlio prediletto

Tutti i genitori hanno un figlio prediletto

Secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti, la teoria del "figlio preferito" è reale. Infatti una sociologa ha intervistato numerose famiglie americane e ha scoperto che il favoritismo è una realtà, soprattutto per un motivo scientifico.

Katherine Conger, sociologa e docente all'Università della California, ha intervistato e osservato per tre anni 384 famiglie con figli adolescenti per motivi di studio. Ed è giunta alla conclusione che tutti i genitori hanno un figlio prediletto.

Secondo Katherine Conger, l'ordine di nascita influisce sul modo in cui i genitori si comportano con i loro figli. Nel 70% dei casi il figlio maggiore occupa una posizione privilegiata nell’immaginario dei genitori che, al momento della nascita del primogenito, vivono un’esperienza assolutamente inedita. A quanto pare, hanno una maggiore fiducia e stima nei suoi confronti. "I primogeniti hanno una maggiore autorità nei confronti dei fratelli più piccoli e hanno passato più tempo con i genitori", ha dichiarato la ricercatrice a proposito dello studio.

Pare inoltre che ciascun genitore abbia un trattamento più favorevole nei confronti del figlio che gli assomiglia di più. Secondo Katherine Conger, i genitori non devono sentirsi in colpa perché si tratta di un fenomeno naturale. Inoltre gran parte dei figli ha l'impressione di non godere dei favoritismi degli altri fratelli. "Ciascun figlio ha l’impressione che il fratello o la sorella goda di un trattamento speciale rispetto a lui. A prescindere dalle preferenze dei genitori, i figli pensano che c’è sempre un figlio prediletto", conclude la sociologa.

• Eleonora Sanna
Continua a leggere