Influenza: sintomi, informazioni, precauzioni

Influenza: sintomi, informazioni, precauzioni

È arrivato il freddo e con esso anche la prima ondata d’influenza. Il brusco e repentino abbassamento delle temperature ha infatti contribuito a far aumentare il numero degli ammalati; secondo le previsioni degli esperti, ad ammalarsi nel corso della stagione autunnale ed invernale saranno circa 5 milioni di italiani.

Il Laboratorio di Igiene e Sanità pubblica dell'Università di Parma ha identificato il primo virus influenzale di questa stagione. Si tratta del ceppo A/H3N2 ed è stato isolato attraverso il tampone faringeo di una ragazza ricoverata che presentava tutti i sintomi di un’influenza acuta.

Le ultime notizie

I ricercatori del laboratorio che hanno isolato il ceppo virale, Paola Affanni, Maria Eugenia Colucci e Marialuisa Tanzi, ne hanno dato immediatamente comunicazione all'Asl di Parma e all'Istituto Superiore di Sanità. Come poi specificato all’AdnKronos Salute da Gianni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore della Sanità: “Il virus riscontrato a Parma è un A/H3N2, mentre in Puglia è stato identificato il virus l'A/H1N1. L'H3N2 ha circolato poco la scorsa stagione in Italia, a differenza dei Paesi anglosassoni, e bisogna dire che il virus A, rispetto al B, tende a colpire di più gli anziani e a dare più ospedalizzazioni. È davvero importante quindi raccogliere l'invito alla vaccinazione". Il virus isolato a Parma è infatti presente sia nel vaccino tetravalente che in quello trivalente adiuvato, consigliato alle persone più anziane.

Definizione tecnica

Ma cosa si intende esattamente con la parola influenza? Quest’ultima è una malattia provocata da virus del genere Orthomixovirus che infettano le vie aeree, quindi naso, gola, polmoni. È ampiamente contagiosa, poiché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, con tosse e starnuti, ma anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona; o anche per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. È tra le poche malattie infettive che si possono sperimentare più volte nel corso della propria vita, indipendentemente da età, lavoro, abitudini e luogo in cui vive. I sintomi più comuni dell’influenza sono: la febbre alta improvvisa, quindi sopra i 38 gradi, i dolori muscolari-articolari, inappetenza, tosse, congestione nasale e mal di gola. L’influenza in Italia colpisce ogni anno in media l’8% della popolazione; la curva epidemica generalmente raggiunge il picco all’inizio del mese di febbraio, colpendo soprattutto i bambini. Tuttavia, i casi più complicati interessano soprattutto le persone con un’età al di sopra dei 65 anni e con condizioni pregresse di salute a rischio.

Piccoli trucchi

Oltre al vaccino, ci sono anche delle semplici misure di protezione che possiamo adoperare per evitare di ammalarsi: lavarsi spesso le mani con il sapone, coprirsi naso e bocca ogni volta che si starnutisce o tossisce, usare fazzoletti monouso, gettarli e poi sciacquarsi le mani. In caso apparissero i primi sintomi influenzali, si consiglia di limitare i contatti con le altre persone.

Ti diamo tutti i dettagli sui sintomi e le caratteristiche dell'influenza di quest'anno nel video!

Fonte: Today 

• Eleonora Sanna
Continua a leggere