Clienti McDonald's vittime di una maxi intossicazione alimentare

Clienti McDonald's vittime di una maxi intossicazione alimentare

Il celebre marchio fast food si è trovato ancora una volta al centro di uno scandalo alimentare. Stavolta la colpa è di una maxi intossicazione alimentare. Tutti i dettagli nel video!

Il fast food ha sempre avuto un fascino particolare. Cibi veloci e saporiti sono alla base della bellezza di questi ristoranti, che proprio su questo hanno costruito una fortuna. Eppure qualcosa è andato storto per McDonald's, che si è ritrovata coinvolta in una maxi intossicazione che ha coinvolto 3000 ristoranti.

Non è la prima volta che la celebre catena di ristoranti si trova a fare la parte del protagonista in scandali alimentari. Già qualche anno fa il celebre chef inglese Jamie Oliver era riuscito a far cambiare la ricetta della lavorazione della carne di McDonald's. Al centro di tutto la cosiddetta pink slime, la poltiglia realizzata dalla triturazione dei resti della macellazione o della disossatura dei capi di bestiame, lavati con ammoniaca ed inseriti in diverse percentuali nella carne macinata. Le associazioni di consumatori e genitori, una volta scoperto che la consumazione di cibi contenenti ammoniaca era divenuta la regola nei fast food e nelle mense scolastiche, hanno iniziato ad essere seriamente preoccupati. Se poi aggiungiamo che i celebri hamburger di McDonald's erano formati da manzo solo per il 15% e per il resto da ammoniaca e scarti di macellazione, ecco che il quadro diventa preoccupante.

I precedenti con David Whipple 

Un fatto che aveva destato preoccupazione, soprattutto se unito all'esperimento involontario portato avanti da David Whipple nel 1999. L'uomo aveva acquistato uno dei tanti hamburger messi in commercio dall'azienda e lo aveva messo in una tasca del cappotto, per poi dimenticarsene. Anni dopo, l'uomo ha ritrovato il suo hamburger perfettamente intatto, come appena comprato. Niente muffa o segni di deterioramento sulla carne e sul pane.

Leggi anche
Questa ereditiera si è sposata con un abito da 800.000 euro

Un fatto almeno singolare, che ha portato Whipple ad aprire un blog dedicato proprio al suo hamburger. Proprio questo lo ha portato ad essere contattato dai produttori di The Doctor gli hanno proposto uno show tutto su dedicato proprio alla sua scoperta.

Insomma, la storia degli scandali alimentari nei fast food è lunga, ma non sembra aver trovato un freno, e questa maxi intossicazione ne è la prova. Ma cosa è successo? Scopriamolo in questo video.

Fonte: Cronacasocial

 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri