Queste foto di mucche con un buco nello stomaco stanno indignando il web

Queste foto di mucche con un buco nello stomaco stanno indignando il web

L’associazione L214 è nota per le denunce di maltrattamento sugli animali. Ecco il video shock che mostra una pratica ignobile sulle vacche, girato in un centro francese. Ecco di che si tratta.  

Mai sentito parlare di fistulazione ? Se così non fosse, prepratevi ad immagini forti. In inglese, le chiamano « holey cows », letteralmente « vacche bucate »: vacche a cui è stato praticato un foro nello stomaco per guardarne il funzionamento.

Si tratta di una pratica orribile, denunciata da quest’associazione animalista, ai danni del gruppo industriale Avril. Le immagini impressionanti, diffuse in rete, svelano una pratica antica, ma di cui nessuno parla.

Cos’è la fistulazione?

Si tratta di un processo il cui scopo è fare un foro di 15 cm di diametro nello stomaco dell’animale, per studiarne la digestione, come spiegato sul sito dell’associazione.

« Le mucche sono costrette a vivere rinchiuse in un capannone, senza mangime, tra i loro escrementi », precisa il comunicato, in difesa dei diritti degli animali.

Bersaglio della denuncia è un’azienda situtata a Saint Symphorien, vicino Mans. Nelle immagini qui sopra, gli animali fistulati vengono studiati dagli scienziati per migliorare « la performance e la produttività », negli allevamenti intensivi.

Leggi anche
Quando vede il regalo della madre rimane senza parole

Dal canto suo, l’azienda agricola sperimentale ha cercato di rispondere alla diffusione del video. Sul quotidiano Le Parisien, il portavoce del gruppo ha spiegato che « la fistulazione è regolamentata, seguita da un veterinario e indolore per l’animale. L’obiettivo dei ricercatori è quello di ridurre l’uso di antibiotici e le emissioni dei gas che provocano l’effetto serra ».

Sono spiegazioni che non convincono affatto la L214 che ha lanciato una petizione. Vi mostriamo le immagini che hanno destato scalpore nel video in alto!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri