Ecco come cambiano i nostri gusti musicali dopo i 30 anni
Ecco come cambiano i nostri gusti musicali dopo i 30 anni
Ecco come cambiano i nostri gusti musicali dopo i 30 anni
Continua a leggere

Ecco come cambiano i nostri gusti musicali dopo i 30 anni

Di Paola Gentile
Modificato

Secondo uno studio effettuato dalla piattaforma di streaming Deezer, i gusti musicali cambiano radicalmente a partire dai 30 anni. Ecco perché.

Di recente il sito Business Insider ha intervistato circa 1000 persone insieme a Deezer, la piattaforma di musica in streaming.

L’obiettivo: analizzare i gusti musicali a seconda della fascia d’età, misurando la ricettività dei soggetti coinvolti nei confronti di una canzone mai sentita e lontana dalla loro zona di comfort.

Risultato: lo studio dimostra che chi ha circa 24 anni ascolta più di dieci nuove canzoni alla settimana. Invece dopo i 30 anni la situazione cambia radicalmente a causa di diversi fattori: troppe scelte, troppe responsabilità che esulano dai momenti di relax, come i figli di cui occuparsi oppure la mancanza di interesse nello scoprire qualcosa di nuovo.

I ricercatori hanno definito questo fenomeno "paralisi musicale".

Una spiegazione scientifica?

Altri studi hanno dimostrato che potrebbe esserci una spiegazione scientifica a questo cambiamento dopo i 30 anni. Infatti i trentenni sono maggiormente attratti dalle canzoni che ricordano l’infanzia. Alcune di esse inducono il cervello a rilasciare sostanze chimiche come la dopamina e la serotonina, apportando una sensazione di piacere quando si ascoltano vecchie canzoni.

Quindi la prossima volta non prendertela con i tuoi genitori che ascoltano canzoni da vecchi!

Scopri di più sullo studio e su come cambiano i nostri gusti musicali a partire dai 30 anni, guardando il video!


En plus
Nessuna connessione
Verificare i parametri