Perché con la dieta dei vichinghi si fa il pieno di salute

Perché con la dieta dei vichinghi si fa il pieno di salute

Non ha particolari indicazioni ed è un regime alimentare molto sano: le dritte per seguire la dieta di tipo nordico

Che i vichinghi fossero in splendida forma è cosa risaputa: se si pensa a loro viene subito in mente una popolazione forte, in grado di affrontare lunghi viaggi alla scoperta del mondo. Non stupisce quindi che il regime alimentare nordico sia ritenuto molto sano ed equilibrato. I principi cardine della dieta dei vichinghi sono: cereali integrali, verdura, frutta e pesce. Il risultato è un corpo sano e in splendida forma.

Con la nostra dieta mediterranea condivide un aspetto importante che è quello di privilegiare tavole imbandite con prodotti del territorio. La dieta nordica predilige le carni bianche e il pesce, a quelle rosse. Invece c’è qualche differenza con noi per quanto riguarda le verdure, infatti loro tendono ad optare per quelle che si possono coltivare e che riescono a resistere anche ai climi più freddi e ostici.

Tra i pesci si usano soprattutto il salmone, che rientra tra i superfood per le tante proprietà nutritive che lo contraddistinguono, ma anche aringhe e stoccafisso. I cerali, come anticipato, sono soprattutto integrali, indubbiamente più salutari rispetto a quelli lavorati. Il pesce deve essere pescato e non di allevamento e oltre alle tipologie già citate, si possono aggiungere sgombro, merluzzo e tonno.

La carne c’è ma a patto che non provenga da allevamenti di tipo intensivo. E poi spazio alle uova, ponendo una particolare attenzione alla loro provenienza. E infine i legumi. Nella dieta nordica compaiono in grande quantità frutta e verdura, ma anche miele e sciroppo d’acero. Sono ben accetti i formaggi e lo yogurt, quest’ultimo tra gli alimenti preferiti all'interno di questa tipologia di dieta. Poco presenti patate e carote, ma anche gli zuccheri, i succhi di frutta con l’aggiunta di zucchero e il vino. A questi si devono aggiungere i cereali raffinati che vengono totalmente esclusi nella dieta di tipo nordico che vira con piacere su quelli integrali: pane, riso, torte e biscotti saranno realizzati tenendo conto di questo accorgimento. La regola è alternare e, come sempre, bere anche tanta acqua.

Leggi anche
Ecco i cibi più pericolosi del mondo: tra questi c'è anche un formaggio italiano

Gli antichi latini dicevano mens sana in corpore sano (una mente sana in un corpo sano), obiettivo ampiamente raggiunto dalla dieta dei vichinghi che, secondo recenti studi, ha dei risvolti positivi per il cervello. Infatti sembra che seguendo queste indicazioni alimentari si possa mantenere una mente lucida anche fino a tarda età. Questo regime alimentare inoltre permette di perdere peso in maniera sana e continuativa, se accompagnato a una corretta attività fisica. Il perché è presto detto: va a eliminare alcuni alimenti che sono nemici della bilancia come zuccheri e farine lavorate. 

Banditi dalla tavola i prodotti industriali, perché il concetto alla base di questa alimentazione è quello di consumare cibi sani, possibilmente bio e - ancora meglio - del territorio, optando quindi per il chilometro zero. È chiaro che non tutti questi prodotti sono facili da trovare nelle nostre zone, ma, affidandosi alla qualità certa, anche qui si può seguire questo schema alimentare. Altro punto a suo favore è quello di non avere particolari controindicazioni e quindi di essere una scelta sana e accessibile a tutti.

Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri