Ecco l'errore che facciamo tutti quando cuciniamo il riso, mettendo in pericolo la nostra salute

Ecco l'errore che facciamo tutti quando cuciniamo il riso, mettendo in pericolo la nostra salute

Sembra una cosa da nulla, ma il modo in cui cucini il riso può provocare gravi danni alla salute. Ti illustriamo il motivo e come risolvere il problema.

Cucini il riso nel modo giusto? Non è una domanda banale, come rivela un recente studio effettuato dall’equipe scientifica della Queens University di Belfast (Irlanda del Nord).

A quanto pare, la tecnica diffusa in Occidente, che consiste nel cuocere il riso con una quantità d’acqua sufficiente per l’assorbimento, non basta a eliminare l'arsenico presente nel riso.

Il riso proviene da una pianta le cui radici crescono nell’acqua delle risaie ricche di pesticidi, così l’arsenico è presente in forma inorganica e resta in grandi quantità anche dopo la cottura.

Leggi anche
A soli 5 anni, chiama i soccorsi e salva la vita del padre con la telefonata più bella del mondo

A lungo termine l’arsenico potrebbe provocare un’intossicazione cronica e causare numerosi problemi di salute come malattie cardiovascolari, diabete e alcune forme di cancro.

Per eliminare l'arsenico in modo più efficace, il professor Andy Meharg della Queens University consiglia di immergere il riso per una notte per poi cucinarlo in un volume d’acqua 5 volte superiore. Risciacquando il riso prima della cottura, è possibile eliminare circa l’80% di arsenico.

Secondo il docente, è questo il metodo più sicuro per cuocere il riso.

Guarda il video per scoprire di più sulla giusta modalità di cottura del riso e sugli errori che commettiamo in cucina!

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri