Sale rosa dell'Himalaya, tutte le proprietà e i benefici

Sale rosa dell'Himalaya: tutte le proprietà e i benefici

È uno dei superfood più richiesti del momento ed è una miniera di proprietà benefiche per corpo e benessere: scopriamo il sale rosa dell’Himalaya.

Estratto dalle miniere del Pakistan, è ormai diventato uno dei superfood più richiesti, ricco di proprietà e benefici. Il sale rosa dell’Himalaya deve il nome al suo luogo di origine e molte sono le differenze, che lo distinguono dal comune sale da cucina bianco. Dopo essere estratto a mano e macinato a pietra, non subisce infatti alcun processo di raffinazione. Il sale rosa dell’Himalaya è un ingrediente puro, non contiene tossine o contaminazioni ambientali, a differenza del sale che abbiamo sempre utilizzato.

Caratteristica fondamentale del superfood è la sua ricchezza in minerali: contiene infatti più di 80 oligoelementi, ai quali deve anche il caratteristico colore rosa. Oltre al ferro, è ricco in calcio, rame e zinco. Se la sua forma classica lo vede costituito da granuli grandi e irregolari, in commercio si trova anche macinato fino. Grazie ai tanti minerali presenti, è in grado di insaporire le pietanze con una minima quantità di prodotto e questo costituisce uno dei motivi, che lo rendono preferibile al classico sale da cucina.

I benefici del sale rosa dell’Himalaya

Tuttavia, i benefici del sale rosa dell’Himalaya sono numerosi: è un un valido alleato non solo del gusto e dell’alimentazione, ma anche della bellezza. È ottimo infatti per trattare la pelle secca, con scrub delicati in grado di purificare la pelle, e per combattere la cellulite, in quanto aiuta a liberare i tessuti dai liquidi in eccesso. Aiuta inoltre a limitare il rischio di ritenzione idrica e ipertensione, grazie al basso contenuto di cloruro di sodio.

Il sale rosa dell’Himalaya possiede numerose proprietà, tra cui quella di aiutare a regolare la tiroide. Inoltre, risulta avere un effetto depurante, permettendo al nostro corpo di eliminare più facilmente tossine e impurità. Favorisce anche la circolazione sanguigna e, grazie agli oligoelementi contenuti, rafforza le ossa e agevola l’assorbimento intestinale.

Non solo alimentazione e bellezza, ma anche benessere dei denti: sembra infatti che il sale rosa dell’Himalaya sia un toccasana per la salute delle gengive e aiuti la funzionalità renale. I benefici si registrano anche a livello psico-fisico: il sale rosa aiuta a limitare l’ansia e a favorisce il sonno. Infine, risulta un ottimo alleato contro allergie e problematiche alle vie respiratorie.

Sale rosa dell’Himalaya: come utilizzarlo per avere una pelle morbida e elastica

Leggi anche
Gli usi del sale che non conosci

Uno degli utilizzi del sale rosa dell’Himalaya lo vede ingrediente principale di alcuni trattamenti di bellezza dedicati alla pelle. Grazie infatti agli oltre 80 sali minerali contenuti, risulta alleato in grado di dare nuova morbidezza ed elasticità alla pelle. Se si ha la pelle particolarmente secca, si può sciogliere una generosa manciata di sale rosa nella vasca da bagno, riempita di acqua tiepida. Un bagno caldo di 30 minuti aiuterà a rilassarsi, rendendo morbida la pelle, aiutando il corpo ad eliminare le tossine e agendo sulla cellulite. Se poi si cerca un’azione più incisiva, ricco di benefici è lo scrub corpo a base di granuli di sale rosa, veloce e semplice. Basterà infatti sfregare i granuli contro la pelle, per favorire l’eliminazione delle cellule morte e ritrovare una pelle liscia e morbida, con benefici anche a favore della circolazione sanguigna.

Il sale rosa dell’Himalaya non possiede controindicazioni, ma è bene limitarne l’uso alimentare a 3/4 grammi al giorno, così come già avviene per il comune sale.

• Eleonora Sanna
Nessuna connessione
Verificare i parametri