Free bleeding: la moda di non usare assorbenti fa scandalo

Free bleeding: la moda di non usare assorbenti fa scandalo

Niente assorbenti durante il ciclo mestruale. Sembra una follia invece è la pratica del free bleeding, nata con l’obiettivo di liberarsi di ogni tabù e di condizionamento sociale che accompagna questo fenomeno femminile.   

Questa pratica insolita è nata negli anni '70 ed è diventata con gli anni un simbolo di emancipazione e libertà femminile poiché permette alle donne di non sentire disagio e vergogna nel mostrare il sangue mestruale, trattandosi di un evento assolutamente fisiologico. Banditi dunque assorbenti e tamponi interni, al massimo si possono utilizzare asciugamani e lenzuola, anche se il più delle volte si preferisce rimanere completamente libere.

Una delle più grandi sostenitrici del free bleeding degli ultimi anni è stata Kiran Gandhi, la donna che nel 2015 ha corso alla Maratona di Londra senza usare assorbenti nonostante avesse il ciclo mestruale arrivando così al termine della gara con i pantaloncini macchiati di sangue.

Le donne che scelgono di non usare assorbenti sono sempre di più e pubblicano le loro foto durante il ciclo sui social facendo grande scalpore!

Te le mostriamo nel video! 

Un salto nel passato

I primi metodi per arginare il flusso si possono considerare antenati del tampone interno realizzati con materiali di vario tipo, a seconda di ciò che si aveva a disposizione.

Leggi anche
Beve 3,5 litri d'acqua al giorno: ecco gli effetti sul suo corpo

Nell’antico Egitto, ad esempio, si usavano il papiro, adeguatamente ammorbidito per l’uso, o il lino, e vi erano lavandaie deputate specificamente a lavare i panni delle mestruate. Le donne di Sparta, Atene e dintorni invece, creavano i loro tamponi avvolgendo qualche strato di garza attorno a piccoli pezzetti di legno, che servivano ad agevolarne l’inserimento. In altre parti del mondo si usavano anche carta, lana e pelli animali, muschio ed erba. Solo nell’Impero Romano si iniziano a sperimentare metodi diversi, usando bende di lana da tenere agganciate a cinture legate in vita sotto le vesti.

E tu che ne pensi? Guarda il video e dicci la tua! 

Fonte: Donnafanpage

 

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri