VIDEO: Accusato di stupro si dice innocente: il video mostra tutta la scena

VIDEO: Accusato di stupro si dice innocente: il video mostra tutta la scena

Uno studente americano accusato di stupro è stato sottoposto a sentenza definitiva dopo che il giudice ha visto diversi video della sua serata con la presunta vittima. In origine, la giovane donna non aveva sporto denuncia, ma la polizia di Los Angeles aveva, tuttavia, concluso che c’era stato uno stupro a seguito delle indagini.

All'inizio di maggio, Armaan Premjee è stato accusato di stupro dopo aver trascorso la serata del 1° aprile al Banditos, un bar di Los Angeles popolare tra gli studenti dell’Università della California del Sud, che frequenta. 

Sono rimasto molto sorpreso dal fatto che queste accuse siano state intentate contro di me perché non ho fatto nulla di male”, ha dichiarato recentemente Armaan Premjee ai giornalisti della FOX11. 

Arman Premjee dovrà dimostrare ancora la sua innocenza

Leggi anche
Quando queste ragazze iniziano a ballare i passanti restano ipnotizzati

Dopo essere andato a letto con lei, me ne sono andato e il giorno dopo la polizia di Los Angeles era sul mio pianerottolo e mi chiedeva cosa fosse successo”, ha spiegato Armaan Premjee a FOX11. Secondo lui, la presunta vittima non ha mai menzionato l'incidente alla polizia. Tuttavia, le sue coinquiline hanno dato il nome dell'accusato a un agente di polizia, preoccupate per lo stato di ubriachezza della giovane donna. Secondo i risultati dell'indagine della polizia di Los Angeles, è avvenuto uno stupro.

Durante il processo, tuttavia, il giudice ha deciso di lasciar cadere le accuse contro Armaan Premjee dopo aver visto i video. Ora, il giovane vorrebbe riprendere il normale corso dei suoi studi. Prima di ciò, dovrà dimostrare di nuovo la sua innocenza all'Ufficio di uguaglianza e diversità dell’Università della California del Sud, che potrà cacciarlo dal campus in base ai risultati delle indagini.

Intanto le immagini dell'incontro tra i due sono finite in rete, te le mostriamo nel video!

• Eleonora Sanna
Continua a leggere