Perché ci sono dei sassi sulla ferrovia? Ecco a cosa servono realmente!

Perché ci sono dei sassi sulla ferrovia? Ecco a cosa servono realmente!

Ti sei mai chiesta a cosa servono i sassi sui binari? Ecco la risposta.

No, i sassi sui binari non sono stati gettati da Pollicino che ha preso il treno. Sono più utili di quanto immagini.

Le 3 funzioni della massicciata

Questi sassi costituiscono la massicciata, che si estende lungo i binari per una larghezza di circa un metro. Svolge una funzione importante, perché innanzitutto mantiene la distanza fra le traversine (che mantengono la distanza delle rotaie). Se le traversine fossero appoggiate al suolo, crollerebbero sotto il peso dei treni e il livellamento della ferrovia sarebbe compromesso. Il suolo impermeabile potrebbe far inondare le traversine, quindi il fango impedirebbe la corretta manutenzione delle rotaie, che scivolerebbero. Inoltre l’acqua potrebbe anche gelare e provocare il sollevamento dei binari. La massicciata è perfetta anche per attenuare le vibrazioni del passaggio delle ruote sui binari.

Leggi anche
Quando queste ragazze iniziano a ballare i passanti restano ipnotizzati

Senza la massicciata, il suolo dei dintorni tremerebbe per diverse centinaia di metri al passaggio dei treni.

Inoltre questo spesso strato di pietre di almeno 30 centimetri impedisce la crescita della vegetazione.

Perché la roccia?

La roccia è il materiale più adatto a tal fine perché non inquina ed è disponibile in grande quantità. Deve essere solida e impermeabile e le pietre devono avere le dimensioni ideali affinché la massicciata abbia una buona elasticità e non si formi una massa compatta sotto il peso del treno. La resistenza del materiale permette la sostituzione integrale della massicciata ogni quarant'anni.

Quindi è grazie a questi sassi che i treni possono viaggiare, nonché a lungo! 

• Eleonora Sanna
Continua a leggere