Offre un biscotto col dentifricio a un senzatetto e se ne pente amaramente

Offre un biscotto col dentifricio a un senzatetto e se ne pente amaramente

ReSet, youtuber spagnolo, ha ricevuto una pensa senza precedenti per il suo scherzo ad un senzatetto.

Uno scherzo di pessimo gusto

Oggigiorno, tra le manie diffuse in rete e sui social saltano all’occhio le cosiddette challenge: « sfide » non sempre utili (anzi: a volte anche pericolose) lanciate da celebrità o youtuber che vengono imitati, sul web, da migliaia di persone al mondo.

Tra le varie challange, quella dei biscotti al dentifricio consisteva nel sostituire la crema dei biscotti con il dentifricio per fare uno scherzo a amici, conoscenti o familiari. Le reazioni delle vittime venivano registrate e i video postati in rete, principalmente su Youtube, per essere visti da migliaia di internauti che avrebbero fatto lo stesso, a loro volta.

A volte, però, quel che sembra uno scherzo rischia di andare oltre. Nel 2017, lo youtuber spagnoloKanghua Ren, noto come ReSet, ha partecipato alla suddetta challenge. Il problema maggiore è stata la vittima scelta: ha offerto, insieme ad una banconota da 20 euro, dei biscotti Oreo «alterati» a un senzatetto che faceva l’elemosina.

L’influencer digitale ha registrato tutta la scena e ha postato il video sul suo canale YouTube. Il video è stato visto milioni di volte. Intanto, la giustizia spagnola ha fatto il suo corso e non ha affatto apprezzato « lo scherzo ».

La notizia si è diffusa in tutto il mondo

Prima di essere rimosso dalla rete, il video dello « scherzo » aveva già superato i 120 milioni di visualizzazioni e ha garantito a ReSet, da solo, un introito di circa 2000 euro.   

Nel video incriminato, ora ritirato dal sito, ReSet dice, ironicamente: « Forse questo scherzo è stato una perdita di tempo, ma c’è un lato positivo: almeno così ti sei lavato i denti Secondo me, da quando sei diventato povero non lo hai mai fatto ». In molti non hanno apprezzato l’atteggiamento del ragazzo e hanno appoggiato la decisione della giustizia.

Durante il processo, lo youtuber ha aggiunto che si trattava solo di uno scherzo e che non intendeva offendere nessuno. Ha anche sottolineato la propria responsabilità, affermando di aver tolto tempo alla scuola per dedicarsi al canale Youtube.

La condanna

Dopo il caso, il video è stato indagato e lo youtuber è stato processato, principalmente per danni morali. Ora, due anni dopo, la sentenza è stata resa nota. Scopri la decisione del tribunale di Barcellona per il ragazzo nel video! Pena giusta o eccessiva?

Leggi anche
Questa sposa ha perso il papà, ma sua fratello ha in serbo una sorpresa per lei

(Fonte : Olhar digital) 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri