Zara: dei messaggi allarmanti sulle etichette dei vestiti

Zara: dei messaggi allarmanti sulle etichette dei vestiti

Per Zara è difficile mostrare un approccio più etico. Gli operai hanno cucito dei messaggi disperati, nascondendoli nei capi Zara...

Dopo gli incidenti nella fabbrica di Dacca, in Bangladesh, che provocò più di 1135 morti e 2500 feriti a seguito di un crollo, sono in corso varie iniziative. Tuttavia, anche se mirano a sensibilizzare i clienti sull’acquisto di capi all’insegna dell’etica, c’è ancora tanta strada da fare.

Leggi anche
Le scarpe 3 in 1 di Zara stanno spopolando e sono sold out quasi ovunque!

Infatti il controllo regolare delle imprese tessili che forniscono i grandi marchi come Zara è molto complesso. La città di Dacca è stata oggetto di un’altra catastrofe a causa delle condizioni deplorevoli di una fabbrica che alla fine è esplosa, provocando 10 vittime.

Qualche giorno fa a Istanbul, in Turchia, i clienti di Zara hanno trovato dei messaggi disperati cuciti sulle etichette dei capi. Il messaggio diceva: "Ho realizzato questo prodotto che stai comprando, ma non sono stato pagato".

L'agenzia stampa aggiunge che i lavoratori erano assunti da una ditta esterna a Zara. Quindi gli operai si erano recati direttamente nel punto vendita per diffondere questi messaggi di sensibilizzazione. L’iniziativa sta già rivelando i suoi frutti, in quanto gli operai lavoravano per Bravo, che ha chiuso di recente. Dovevano ricevere almeno tre mesi di stipendio oltre alla liquidazione.

• Eleonora Sanna
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri